Hallo - hello - bonjour - hola - buongiorno
Hallo - hello - bonjour - hola - buongiorno 

Tasso di disoccupazione

Il 2012 vede, così come già successo nel 2011, una crescita dell’impiego. Questa dinamica del mercato del lavoro si manterrà anche nel 2013 e nel 2014. La quota di disoccupazione secondo la definizione Eurostat è scesa a ausa dello sviluppo positivo al 4,2%. Con questo dato l’Austria occupa la prima posizione nei paesi dell’Euro davanti all’Olanda, il Lussemburgo e la Germania.

A causa dell’ulteriore offerta di forza lavoro, ci si attende nel 2012 una leggera crescita del tasso di disoccupazione al 4,3%. Per il 2014 si prevede un ritorno al 4,2%.

 

Non era mai successo di avere tante persone impiegate in Austria come questo periodo; ci troviamo di fronte alla più alta quota di lavoratori della storia austriaca con un totale di 3,4 milioni di persone aventi un’occupazione.

 

(Fonte: Banca Nazionale Austriaca, Previsioni economiche globali)

Mercato del lavoro per stranieri

L’impiego in Austria è regolamentato  dalla legge per l’occupazione di stranieri.

Il Servizio del mercato del lavoro (AMS) è la prima stazione per gli stranieri che cercano un lavoro.

 

Qui potete trovare i dati principali sul soggiorno, il permesso di lavorare e la carta “rosso bianco rosso”.

 

Da poco più di un anno il mercato del lavoro è aperto per otto stati della UE. In media in Austria sono stati occupati da stranieri circa 21.000 ulteriori posti di lavoro. La maggior parte di lavoratori provengono dall’Ungheria (42%), dalla Polonia (22%), dalla Slovacchia (20%), dalla Slovenia (8,6%) e dala Repubblica Ceca (6,7%). 

Mancanza di forza lavoro specializzata

Nell’economia interna mancano al momento circa 30.000 lavoratori specializzati. Chi ha una specializzazione in questi cosiddetti lavori critici riceve più facilmente un permesso di lavoro. In totale sono stati definiti 26 lavori critici. La condizione primaria è il possesso di un diploma di specializzazione professionale, un’offerta di lavoro definitiva e ulteriosi aspetti tra i quali la conoscenza dlla lingua tedesca.

 

Tra i lavori critici sono compresi gli artigiani, i tecnici, specialisti informatici e gli infermieri.

 

Qui>>> si possono trovare tutte le condizioni, una lista dei lavori critici e tutti i formulari necessari per le domande di impiego e dei permessi di lavoro

www.life-science.eu

 

Jobs per scienziatos

Differenze tra i vari contratti di lavoro

Si considerano due gruppi di prestatori di lavoro nel diritto del lavoro lo-

cale: gli operai (Arbeiter) e gli impiegati (Angestellte). Il diritto del lavoro

austriaco è in genere formulato in termini lievemente più favorevoli per

gli impiegati.

Ora, la differenza tra impiegato (Angestellter) e lavoratore (Arbeiter) è fon-

damentale, innanzitutto, ai fini della retribuzione. La retribuzione degli

impiegati è infatti chiamata Gehalt (stipendio) mentre quella degli operai

viene definita Lohn (salario).

<< Neues Bild mit Text >>

Grusskarten - gratis!

Greeting Cards

Kontakt / contact(o)

Profil von Hallo Austria auf LinkedIn anzeigen
Hallo-Austriaon Google+
Hallo Austria

Wien / Vienna / Vienne / Viena / Beč

Das aktuelle Wetter in Innere Stadt
Alles zum Wetter in Österreich