Hallo - hello - bonjour - hola - buongiorno
Hallo - hello - bonjour - hola - buongiorno 

 

 

 

Acquistate online i biglietti scontati e saltate la fila!

 

 

Acuistate tu biglietto qui

Città storica

Vienna è sempre stata il centro delle attività di questa regione; già in Romani si stabilirono qui (Vindobona), gli imperatori nei secoli fecero di Vienna la loro residenza e ancora molte organizzazioni internazionali hanno qui le loro centrali.

 

Dall’Impero Asburgico (fino al 1918) sono rimasti molti edifici che, con poche eccezioni, si ergono nel centro della città e intorno al Ring, l’anello stradale che circoscrive il primo distretto.

 

Antichi viottoli aggrovigliati mantengono il fascino dei tempi di Mozart, nomi di vie dai sapori antichi come la Via dei fornai o il mercato alto ricordano i tempi dei quartieri medioevali e le loro concentrazioni dei mestieri.

Il Duomo di santo Stefano

La cattedrale più famosa di tutta l’Austria si trova nel centro di Vienna (Stazione della metropolitana Stephansplatz) ed è dedicata a Santo Stefano. Fu costruita già nel tredicesimo secolo come chiesa romanica, alcuni elementi, come il portone o le due torri dei Pagani risalgono ancora alla costruzione originale di quei tempi. La chiesa è poi stata trasformata  nel corso dei secoli principalmente in una cattedrale tardo gotica. Durante la seconda guerra mondiale fu quasi completamente distrutta ed in seguito ricostruita e restaurata.

Particolarmente degno d’attenzione è il pulpito di Pilgram (probabilmente con un autoritratto del costruttore Pilgram), l’altare gotico “Wiener Neustadt” con un trittico superbo del 1447 ed il colonnato interno ed esterno. 

 

Gli orari di apertura sono dal lunedì al sabato 06:00 – 22:00, la domenica 07:00 – 22:00. Potete avere ulteriori informazioni sulla pagina ufficiale della Cattedrale di Santo Stefano (Homepage).

 

Hofburg

Per 600 anni, fino al 1918, la Hofburg è stato il centro politico e sociale dell’impero ed ancora oggi ricorda ai grandiosi fasti del passato. Il complesso della Hofburg si estende per più di 240 mila metri quadrati, una piccola parte della costruzione medioevale originale è ancora intatta.

 

Nella Hofburg si racchiudono diversi musei, la biblioteca nazionale (Nationalbibliothek) con la sua impressionante sala di lettura barocca, la Silberkammer (il museo delle argenterie e dei gioielli della corona), la scuola di equitazione spagnola (Spanische Hofreitschule), gli appartamenti imperiali (Kaiserappartements) ed il museo di Sisi (Sisi-Museum)

 

Il sito Imperial Austria fornisce in tedesco ed in inglese una panoramica di tutti i castelli imperiali in tutta l‘Austria

 

Anche il presidente della Repubblica risiede nella Hofburg

Chiesa di San Carlo (Karlskirche)

L’imperatore Carlo VI giurò durante l’epidemia pestilenziale del 1713, di erigere una chiesa in onore di Carlo Borromeo (il Santo Protettore dalla peste), appena l’epidemia fosse passata. L’architetto Fischer von Erlach costruì la chiesa barocca più grande di Vienna con i suoi 72 metri di altezza.

 

Le caratteristiche più apparenti sono la cupola neoclassica e le due colonne del Trionfo, ispirate alla Colonna Trajana di Roma con scene della vita del Santo. Di rilievo sono gli affreschi della cupola, l’altare centrale e gli altari laterali.

Palazzo comunale

Il “nuovo“ palazzo comunale fu costruito nella seconda metà del diciannovesimo secolo nel corso della grande costruzione del Ring e degli edifici adiacenti sotto l’imperatore Francesco Giuseppe I. Il palazzo comunale fu ispirato dal municipio di Bruxelles ed è ancora sede degli uffici comunali. 

Il palazzo comunale può essere visitato in gruppi guidati, una visita virtuale può essere effettuata qui >>>

 

Nella piazza del comune tra il municipio e il Burgtheater vengono proiettate in estate opere e concerti filmati su grandi schermi cinematografici. Su questa piazza si svolge in inverno il Christkindl-Markt, il mercato natalizio e subito dopo viene montata una enorme pista per il pattinaggio su ghiaccio.

Il castello di Schönbrunn

Zoo di Schönbrunn

Il castello di Schönbrunn era in origine un castello di caccia e fu in seguito tramutato in residenza estiva per la famiglia imperiale. Fu l’imperatrice Maria Teresa che ne fece per prima davvero uso e lo trasformò nel centro della vita di corte e fu lei a dargli il suo caratteristico stile rococò.

Schönbrünn è oggi nella lista dei siti del patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco.

 

L’interno si può visitare tutto l’anno. In inverno si tiene nel cortile un famoso mercato di Natale.

 

Questo castello è l’equivalente Austriaco di Versailles in Francia. E’ circondato da dei bellissimi giardini che ospitano il più antico zoo d’Europa. Il castello in sé è la struttura Barocca più rilevante d’Europa, e all’inizio, nel Sedicesimo secolo, era utilizzato solo come una tenuta di caccia. Durante la metà del Diciottesimo secolo il castello fu ampliato e diventò il sontuoso palazzo che fu la residenza dell’Imperatrice Maria Teresa. Il palazzo continuò ad ospitare la famiglia imperiale degli Asburgo fino al collasso della dinastia nel 1918. Una visita al castello offre ai visitatori l’opportunità di ammirare l’opulenza dell’edificio, con i suoi favolosi affreschi sul soffitto della Gran Galleria e la Sala degli Specchi, la stanza in cui una volta suonò Mozart.

 

Visita virtuale del castello

Visita del parco

 

Biglietti qui

 

Nel parco del castello si trova anche la Gloriette, oggi tramutata in un elegante caffè.

 

Foto

Nel 1779 lo zoo costruito nel parco fu aperto al pubblico. Nel corso del diciannovesimo secolo vi ci si potevano già ammirare elefanti e cammelli. Un triste destino ebbe la prima giraffa dello zoo, che fu regalata all’Austria dal viceré egiziano in visita a Vienna nel 1828. A causa del portamento non eretto, l’animale morì 10 mesi dopo. Le giraffe successive si poterono ammirare solo 23 anni dopo.

 

Tutte le informazione sullo zoo

Prater e grande ruota panoramica

Il Prater è al tempo stesso un grande areale paradiso per il jogging, le biciclette e altri sport all’aria aperta e un parco divertimenti per grandi e piccoli con tante attrazioni come le montagne russe e le giostre con i pony.

 

Pianta del Prater

 

L’attrazione più celebre è la grande ruota panoramica che fu inaugurata nel 1897 in occasione del cinquantesimo anniversario di reggenza dell’imperatore Francesco Giuseppe I. Il punto più alto raggiunge circa 65 metri; la ruota gira ad una velocità di 2,7 km/h.

 

Foto

 

Video di un giro sulla ruota

 

Per un’ottima scelta di hotel a tariffe scontate e per maggiori informazioni visitate Hotel a Vienna”.

Grusskarten - gratis!

Greeting Cards

Kontakt / contact(o)

Profil von Hallo Austria auf LinkedIn anzeigen
Hallo-Austriaon Google+
Hallo Austria

Wien / Vienna / Vienne / Viena / Beč

Das aktuelle Wetter in Innere Stadt
Alles zum Wetter in Österreich